Alix: un classico del fumetto franco-belga, un capolavoro della “Linea Chiara”

Giungono in Italia – presentate, per la prima volta in settant’anni, all’interno di una collana integrale – le avventure dell’intrepido Alix, giovane e biondo eroe gallo-romano ideato da Jacques Martin, maestro assoluto della bande dessinée e della “Ligne claire” transalpina. Un evento editoriale di cui non possiamo che essere orgogliosi.

Blog 16 settembre 2015 alle 15:48

1

Jacques Martin

Personaggio di culto del fumetto franco-belga, conosciuto e seguito da schiere di appassionati, modello incontrastato di intrattenimento intelligente e di cultura non pedante, oggetto di tesi di laurea e studi accademici, l’intrepido gallo-romano Alix è stato, paradossalmente, quasi sempre assente dagli scaffali delle edicole e delle librerie nostrane. Un eroe tanto prestigioso quanto ignorato al di qua delle Alpi, ma le cui avventure in traduzione italiana sono sempre state richieste, per decenni e a gran voce, da un manipolo di lettori irriducibili.

Un vuoto incomprensibile – visto che le gesta di Alix rivestono un’importanza storica e culturale assai vicina a quella di classici della bande dessinée come Tintin, Asterix o Blake e Mortimer – che noi di Mondadori Comics abbiamo deciso di colmare in via definitiva, varando una collana integrale, cartonata, a colori, in formato album e con una foliazione oscillante tra le 48 e le 62 pagine. Un’opera che a partire da oggi proporrà, con un incalzante ritmo settimanale, ciascuno dei trentatrè episodi di cui si compone, al momento, la serie creata nel lontano 1948 dal cartoonist belga Jacques Martin.

Il primo volume a raggiungere le edicole, le librerie, le fumetterie e gli store online nazionali – al prezzo di lancio di 2 euro e 90 e in parallelo al settimanale “Panorama” – sarà La tomba etrusca, uno degli episodi più noti e amati della saga, dove le capacità narrative e artistiche di Martin, giunte a piena maturità, danno il “la” a un mystery sui generis, denso di tensione e di colpi di scena.

A seguire, tra sette giorni, al costo definitivo di 6 euro e 90, Il figlio di Spartaco, in cui Alix dovrà sfuggire a una macchinazione volta a eliminare un inconsapevole nemico dell’ormai vasta e potente Repubblica Romana. Il 30 settembre si renderà, poi, disponibile Il principe del Nilo, mix irresistibile di intrighi arcani e avventura mozzafiato. E di lì, ancora, altri graphic novel dai titoli evocativi: Le legioni perdute, Il Cavallo di Troia, Sacrificati al vulcano, La Torre di Babele, Lo spettro di Cartagine (vincitore, nel 1978, del primo premio al Festival di Angoulême come Miglior Opera di carattere realistico) e così via.

Lo confessiamo, in redazione ci siamo invaghiti dell’idea di portare in Italia le storie classiche di Alix fin dal momento in cui scegliemmo di pubblicare – all’interno di “Prima”, la nostra collana dedicata alle novità assolute provenienti dal mondo della bande dessinée – la saga di Alix Senator, uno spin-off celebrativo e parzialmente revisionista che vede l’eroe dell’antichità romana, ormai cinquantenne, assurto al seggio di senatore mentre l’impero è retto da Ottaviano Augusto, suo amico di adolescenza e occasionale compagno di peripezie giovanili.

La sceneggiatrice Valérie Mangin e l’illustratore Thierry Démarez – nell’elaborazione delle trame e nelle visualizzazioni dei personaggi e degli ambienti di Alix Senator – hanno saputo riproporre, con dedizione filologica e spirito postmoderno, alcuni concept consolidati di Martin, riuscendo a illuminarli sotto una luce nuova, più cruda e ancora più fedele alla realtà storica. Concept che rimandano direttamente proprio a storie come La tomba etrusca, Il principe del Nilo, Il figlio di Spartaco o Il bambino greco.

Da qui, la nostra decisione – considerando anche l’interesse di pubblico e di critica riscosso dai tre volumi di Alix Senator finora editi – di riscoprire la fonte originale, con l’obiettivo di farla apprezzare anche ai nostri lettori, sempre più attratti dall’altissimo livello qualitativo assicurato, in ogni caso, dai capisaldi vintage del fumetto internazionale.

Finirete, pertanto, proiettati anche voi in un periodo storico turbolento e cruciale per gli assetti dell’Occidente, quello dello scontro armato tra un Giulio Cesare in prepotente ascesa e il suo rivale Gneo Pompeo. In questo contesto vive Alix, biondo ragazzo di origini galliche adottato da un eminente patrizio alleato di Cesare. Accanto a lui, l’amico Enak, principe egiziano, col quale dovrà affrontare mille pericoli e minacce, attraversando l’Europa, toccando il Nord Africa e l’Asia Minore e giungendo fino in Cina, dove rimarrà stupefatto dinanzi alle meraviglie di una civiltà avanzatissima.

Un’esperienza unica, quella di “Alix”, contraddistinta da caratteristiche grafiche, testuali e narrative che meritavano un’edizione a se stante, slegata da altre nostre collane, Historica in primis.

Pur proponendo una ricostruzione certosina di usi, costumi ed eventi dell’antichità classica, infatti, le trame congegnate da Martin non sono ascrivibili allo spirito d’accuratezza su cui si fonda la nostra serie antologica dedicata ai graphic novel a sfondo storico. Questo perché le vicende di Alix sono spostate sul versante avventuroso e l’autore non rinuncia a prendersi decisive libertà narrative pur di preservare le sacre finalità dell’entertainment puro. Martin, del resto, nelle pieghe della storia si è sempre intrufolato con grande divertimento, salvo, poi, concedere ampi spazi collaterali alle ricostruzioni su base scientifica, prive di influssi fantasiosi.

2

Gli eroi storici di Jacques Martin © Eredi Martin e aventi diritto

Oltre che Alix, il suo personaggio più famoso e inossidabile, l’artista originario di Strasburgo ha difatti creato altre figure, tutte di giovanissima età, proiettate in altri luoghi del tempo e dello spazio: Jhen Roque, maestro scultore che si muove nella Francia della Guerra dei Cent’anni; Orion, avventuriero dell’antica Grecia; Keos, consigliere del faraone nell’Egitto delle piramidi; Loïs, un pittore che dalla corte di Luigi XIV è costretto a partire per il Nuovo Mondo, e Arno Firenze, un musicista italiano che, al seguito di Napoleone Bonaparte, giunge sulle sponde del Nilo per indagare sui segreti custoditi dai millenari resti archeologici di quella regione. Senza dimenticare, comunque, le storie che vedono come protagonista il reporter Lefranc, d’ambientazione contemporanea e di genere fantastico, ma sempre improntate alla massima cura dei dettagli tecnologici e geopolitici.

Le cover di alcuni volumi della serie didattica “Les voyages d’Alix” © Eredi Martin e aventi diritto

 

Parallelamente a questi cicli sono nati quindi degli spin-off didatticiLes voyages d’Alix, Les voyages d’Orion, Les voyages de Jhen, Les voyages de Loïs e Les voyages de Lefranc – che, in un florilegio di volumi riccamente illustrati, hanno approfondito, con l’ausilio di storici ed esperti di prim’ordine, temi e sfondi toccati da Martin all’interno delle sue saghe a fumetti.

Il discorso su Alix e sul suo creatore è tuttavia piuttosto complesso. Per questo motivo torneremo a parlarne la prossima settimana, sempre sulle pagine del nostro blog, approfondendo, tra l’altro, la questione legata alla precisa cronologia degli album di cui la collana si compone. Un aspetto assai sentito e discusso dagli appassionati, che merita spiegazioni precise e circostanziate.

Vi aspettiamo! E, nel frattempo, non mancate di farci pervenire le vostre opinioni sul primo volume di “Alix” attraverso la nostra pagina di Facebook oppure facendo riferimento al nostro account di Twitter.

6

L’acropoli di Atene nella ricostruzione immaginata da Martin nel volume “Les voyages d’Alix: Athènes” © Eredi Martin e aventi diritto

Shop

News correlate

Alix: la storia editoriale e la cronologia narrativa

Blog 23 settembre 2015

Mentre la collana integrale di “Alix” targata Mondadori Comics giunge al suo secondo numero – intitolato “Il figlio di Spartaco” – ripercorriamo le origini e l’evoluzione editoriale del personaggio, spiegando perché abbiamo deciso di pubblicare la serie a partire da uno dei suoi picchi qualitativi e non dalle sue avventure d’esordio.

Leggi tutto »

Altre News

Airborne 44 – Edizione Integrale

Anteprima 18 settembre 2017

Disponibile in edicola, libreria, fumetteria e online dal 22 settembre

Leggi tutto »

Monet, nomade della luce

Anteprima 12 settembre 2017

La storia del padre dell’Impressionismo in un fumetto inedito a colori

Leggi tutto »