L’estate di Mondadori Comics: vacanze e avventura

Leggere. Nei luoghi di villeggiatura, durante un viaggio all’estero, ma anche sul terrazzo di casa, rilassandosi su una sedia a sdraio. E’ così che gli amanti dei fumetti amano da sempre immaginare la propria estate. E Mondadori Comics ha intenzione di soddisfare le loro esigenze anche ad agosto.

Blog 6 agosto 2014 alle 12:00

Tempo d’estate, tempo di letture: un dato di fatto incontrovertibile. E Mondadori Comics non intende assolutamente sottrarsi al dovere/piacere di offrire al pubblico storie che contribuiscano ad amplificare la serenità e il relax connessi alle ferie.

Le proposte editoriali marchiate in copertina col nostro sofisticato, ormai riconoscibilissimo brand, giungeranno, infatti, in edicola anche ad agosto. E saranno titoli di tutto rispetto.

1 2 3
Uno storico profilo di Max Bunker

In allegato al settimanale “Panorama”, per esempio, è già partita la riproposta dei primissimi episodi di “Alan Ford”.

Si tratta di una collana interamente a colori, improntata su un’accattivante veste grafica (rilegatura e copertina semirigida all’olandese, formato più ampio di quello tradizionale tascabile) che va a recuperare l’appeal delle storiche, psichedeliche cover realizzate dal maestro Luigi Corteggi, uno dei più sofisticati illustratori popolari italiani.

“Alan Ford Supercolor” – questo il titolo della nuova edizione – fornirà quindi ai lettori l’opportunità di riassaporare l’umorismo senza tempo di Max Bunker, uno dei più prolifici e inossidabili sceneggiatori nazionali, un vero e proprio genio dei dialoghi e degli intrecci, amplificato dall’inimitabile espressività dei personaggi tratteggiati dal grande Magnus.

kriminal_v09_coverEd è sempre all’accoppiata Bunker & Magnus che si deve il capolavoro seriale di “Kriminal”, forse il fumetto nero italiano più importante di tutti i tempi, l’unico ad aver mantenuto l’originaria matrice violenta, erotica ed esistenzialista senza scendere a compromessi con le spinte censorie provenienti dalla politica e dalla società borghese.

Mondadori Comics, per celebrare i cinquant’anni esatti trascorsi dalla prima pubblicazione de Il Re del delitto, numero uno di “Kriminal”, ha varato, nel dicembre dello scorso anno, una collana omnibus che sta presentando in ordine cronologico le storie più importanti e significative dell’iconico personaggio, raccolte in corposissimi volumi rilegati e con copertina semirigida.

4 5
La cover originale di “Kriminal: Festa Happening” Il numero 1 di “Kriminal”

Pur essendo caratterizzati da una precisa continuity interna, i racconti di “Kriminal” sono comunque fruibili a se stanti e l’uscita, il 7 agosto, del nono volume della serie targata Mondadori Comics, fornirà l’opportunità di riscoprire il periodo della maturità del personaggio. Il libro, infatti, antologizzerà gli albi originali pubblicati tra il febbraio e il maggio del 1967, quando Bunker e Magnus diedero vita a trame e atmosfere crudeli, grottesche, sensuali, che ancora oggi dovrebbero essere studiate a memoria da qualsiasi aspirante sceneggiatore o disegnatore di fumetti. Il libro accoglie, oltretutto, Festa Happening, un peculiare episodio, sospeso tra humour e satira, che segna la prima, completa apertura di Bunker e Magnus al mood destinato, circa due anni dopo, a essere normalmente associato alla serie “Alan Ford”.

kenparker_cover_16 kenparker_cover_17

L’ 8 agosto uscirà, poi il sedicesimo volume di “Ken Parker”, che resterà disponibile in edicola per due settimane. Il libro raccoglierà i capitoli intitolati Le colline sacre e La leggenda del generale, entrambi abbastanza slegati da particolari riferimenti alla continuity del personaggio. Il primo, disegnato da Bruno Marraffa, vedrà il biondo scout delle esercito investigare su un insolito caso di attacco ad alcuni cercatori d’oro da parte di un gruppo di pellirosse Sioux. Il secondo, invece, illustrato da Carlo Ambrosini e dal creatore grafico della serie, Ivo Milazzo, sarà incentrato su una rilettura cruda, crepuscolare e antieroica del massacro di Little Big Horn e della morte del colonnello George A. Custer.

Il prossimo appuntamento con “Ken Parker” è previsto per il 22 agosto, con un numero imperdibile, interamente ambientato tra le nevi invernali del confine canadese, che conterrà Milady – un episodio chiave nella vicenda umana e narrativa del trapper del Montana – e I cavalieri del nord, dove entreranno in scena le mitiche Giubbe Rosse.

Hammer2-1 6 7
Due tavole estratte dal secondo numero di “Hammer

Nella settimana successiva a Ferragosto sarà, però, il freddo degli spazi siderali a rinfrescarvi, grazie al secondo numero di “Hammer”, la nostra collana fantascientifica osannata dal popolo della Rete e accolta trionfalmente dai lettori.

La caccia – questo il titolo dell’albo – nasce dalla collaborazione tra lo sceneggiatore Stefano Vietti e il disegnatore Giancarlo Olivares e ci mostrerà l’altra faccia di “Hammer”, quella meno torbida e cyberpunk, maggiormente rivolta alla space-opera e al techno-fantasy.

Anche in questo caso, copertina nuova di zecca – nata, come le altre, dal mix di idee di tutti gli artisti del Gruppo Hammer – redazionali d’accompagnamento e un ampio backstage sul lavoro creativo che informa la serie.

8Già ampiamente disponibili, infine, gli ultimi due volumi della collana cartonata “Historica”. Quello di luglio, 9/11 – La nascita di al-Qaida, è un gioiello che unisce corrette informazioni e analisi geo-politiche a una trama di fiction dal vasto respiro, densa di azione e colpi di scena, degna di un romanzo di John Le Carré.

I protagonisti sono due agenti della Cia, Cindy Mayer e John O’Neil, che dopo essere riusciti a intuire per primi, nel 1992, i progetti terroristici a breve e a lunga distanza di Osama bin Laden, si adoperano per fermarlo. Un perverso gioco di barriere burocratiche e interessi economici contribuisce, tuttavia, a bloccare le loro azioni sul campo.

9 10 11 12
Tavole tratte da “9/11”

A scrivere 9/11 – La nascita di al-Qaida sono il giornalista di attualità e scrittore cine-televisivo Jean-Claude Bartoll, qui coadiuvato dal prolifico sceneggiatore Éric Corbeyran. La parte grafica – di forte matrice realistica – è invece appannaggio di Jef, nome d’arte di Jean-François Martinez, chiamato a un tour de force nella resa di personaggi, ambientazioni ed eventi, compreso il primo attentato al World Trade Center, attuato nel 1993, e la Battaglia di Mogadiscio, nota al vasto pubblico per essere stata ricostruita sul Grande schermo dal regista Ridley Scott nel film Black Hawk Down.

14 15
Jef e Jean-Claude Bartoll Éric Corbeyran

Historica_v22_coverL'”Historica” di agosto accoglie, invece, il secondo volume di Attila, il flagello di Dio che ricostruisce l’invasione della Gallia e del nord della penisola italica da parte degli Unni, all’indomani della presa di Budapest. Ad affiancare Attila, è la selvaggia e sensuale Lupa, una misteriosa creatura dietro la quale si cela Galla Placidia, la cui fede cristiana l’ha condannata a essere figlia reietta dell’imperatore di Roma Valentiniano III e sposa ripudiata dal generale Ezio.

16 17 18
Tavole tratte da “Attila, il flagello di Dio”

Ancora una volta il cartoonist Jean-Yves Mitton – già disegnatore di Vae victis!, qui in veste di sceneggiatore – e il disegnatore Franck Bonnet riescono a trascinarci in un mondo barbaro e sanguinario, in un’Europa percorsa dalle guerre e dalla brama di potere, in un’epoca di crisi e di transizione dove un agonizzante Impero romano sta per lasciare il posto al Medioevo.

19 20
Jean-Yves Mitton Franck Bonnet

In Attila, il flagello di Dio, realtà storica e finzione romanzesca si uniscono, insomma, in un irresistibile connubio che trova uno dei suoi culmini nel racconto dell’assedio alla città di Lutezia – l’odierna Parigi – quando Mitton e Bonnet ricostruiscono, con sguardo disincantato e un umorismo nero ai limiti del blasfemo, il modo in cui la futura Santa Genoveffa tentò di fermare, armata solo del proprio credo, la devastante orda barbarica.

Giunti a questo punto, il blog di Mondadori Comics si prende una (crediamo meritata) pausa di tre settimane. Riprenderemo l’aggiornamento dei nostri post il 27 agosto, con un’intervista a Stefano Vietti e a Giancarlo Olivares.

Non mancate, vi aspettiamo!

Altre News

Airborne 44 – Edizione Integrale

Anteprima 18 settembre 2017

Disponibile in edicola, libreria, fumetteria e online dal 22 settembre

Leggi tutto »

Monet, nomade della luce

Anteprima 12 settembre 2017

La storia del padre dell’Impressionismo in un fumetto inedito a colori

Leggi tutto »