Intervista esclusiva agli editori francesi Jacques Glénat, Sophie de Closets e al curatore Cédric Illand

Novità 30 giugno 2017 alle 11:05

La serie “Historica Biografie” nasce grazie al lavoro di due case editrici francesi, che hanno ideato, realizzato e pubblicato in Francia questi volumi con il titolo “Ils ont fait l’Histoire”.

Vi proponiamo di seguito i commenti dei due Direttori di Glénat e Fayard in occasione del lancio per i lettori d’oltralpe, e in chiusura una intervista in esclusiva per l’Italia del curatore dell’intera collana, Cédric Illand.

Condividiamo con voi questo spaccato di come nasce e si sviluppa un’idea editoriale a fumetti.

Intervista ai due direttori delle case editrici Glénat e Fayard, cui si deve la realizzazione della serie

 

La serie ILS ONT FAIT L’HISTOIRE riunisce le competenze di storici universitari, con quelle di famosi sceneggiatori e disegnatori di fumetti, per raccontare le vite dei più importanti personaggi della Storia mondiale, senza vincoli sull’epoca o altro. Ogni volume è un racconto autoconclusivo di 46 pagine. Questa foliazione non avrebbe permesso certo una biografia esaustiva, ma è sufficiente per raccontare gli avvenimenti più importanti. ILS ONT FAIT L’HISTOIRE è dunque una serie di biografie: ogni personaggio è analizzato da un preciso punto di vista e secondo la sua influenza sulla Storia. Ogni fumetto, inoltre, è seguito da un dossier scritto dallo storico di pertinenza. Vengono aggiunte informazioni che sono state giocoforza lasciate fuori nel fumetto e svelato il lavoro compiuto tra lo storico e gli autori (le fonti prese in considerazione, il contesto storico ecc.). Questi dossier sottolineano anche l’approccio che lo storico ha avuto e danno nuova vita alle epoche indagate.

historica-biografie-prime-uscite

Potete spiegarci il concept della collana?

Jacques Glénat (Direttore Edizioni Glénat): L’idea era quella di riunire le competenze di storici e noti sceneggiatori e disegnatori di fumetti per raccontare la vita di importanti figure storiche, senza vincoli di aree geografiche e di epoca. Gengis Khan, Caterina de’ Medici e Mao, tanto per citarne qualcuno.

Com’è nata l’idea della collana?

Sophie de Closets (Direttrice Edizoini Fayard): Da una prima constatazione: il mercato dei libri storici rivela due fenomeni complementari: da un lato c’è un calo delle vendite dei tradizionali testi di riferimento, dall’altro però un pubblico sempre più vasto dimostra un crescente desiderio di opere di divulgazione culturale.
Questa collezione è destinata a rispondere in maniera esaustiva a questa domanda: mira ad alleare i migliori specialisti di ciascun periodo, ben noti nel campo, con sceneggiatori e disegnatori di qualità, per proporre racconti vividi e fondati sugli ultimi progressi della ricerca storica.

A chi si rivolge?

J:G.: Gli appassionati di fumetti e gli amanti di libri di storia non avranno di che lamentarsi, ma speriamo di interessare anche i più giovani e gli insegnanti, sempre alla ricerca di nuovi supporti per trasmettere la fame di sapere e che qui troveranno uno strumento ricco ed accessibile.

Immaginiamo la difficoltà di raccontare l’intera vita di un uomo in un volume di appena 46 tavole…

SdeC: IIl limite del formato classico della bande dessinée non consentiva l’esaustività di un saggio, quindi l’accento è stato posto su una prospettiva del personaggio che consentisse un ritratto biografico seguendo le sue caratteristiche e i fatti salienti della sua vita. Ciascun volume, di 46 tavole, sarà corredato da un dossier pedagogico redatto dallo storico, illustrante il modo in cui si è lavorato e le fonti impiegate, ma anche il contesto del periodo storico e gli elementi biografici che il fumetto può avere accantonato. L’accento potrà essere poi posto sulla ricostruzione iconografica talvolta inedita declinata lungo le vignette del volume e che consentirà di mostrare epoche passate come mai in precedenza.

historica-biografie-prime-uscite-2

Per ciascun volume, sceneggiatori e disegnatori sono stati affiancati da storici di Fayard. Come si sono ripartiti i compiti?

J.G.: Lo sceneggiatore e lo storico definiscono l’angolo del ritratto biografico lavorando sugli elementi storici prescelti per una drammaturgia in linea con la prospettiva scelta. Dopo di che, ciascuno si dedica a ciò che sa fare meglio. Lo storico partecipa alla realizzazione del volume lungo tutta la sua realizzazione, supervisionando con il suo occhio esperto.

SdeC: L’incontro tra mondi aprioristicamente distanti, quello dell’università e quello del fumetto, ha dato in questa collana risultati eccezionali, ciascuno ha rinforzato la controparte con proficuo scambio. Il dialogo con lo sceneggiatore e il disegnatore porta lo storico a porsi domande cui spesso non aveva pensato, attinenti la cultura materiale del periodo storico, i moventi psicologici dei diversi personaggi, o la forma della narrazione. Dal canto loro, sceneggiatore e disegnatore si confrontano con il rigore, con il rispetto delle fonti e della cronologia imposte dallo storico, tutti limiti che consentono ai loro talenti di esprimersi in maniera nuova e feconda.

 

Il curatore della collana, Cédric Illand, offre le sue considerazioni in esclusiva per Mondadori Comics

Sappiamo dopo questi primi tre anni [di pubblicazione in Francia] della collana che essa tocca un ampio pubblico appassionato di storia. Dall’amante di fumetti storici ai nonni che regalano questi volumi ai nipotini perché si facciano una cultura. Questa collana è da mettere in parallelo con il favore del pubblico per i documentari per la famiglia, finalizzati a fare comprendere il mondo che ci circonda. Il fumetto è diventato un media come un altro, accessibile e seriamente credibile. Per riprendere un famoso detto [degli editori francesi], i nostri sono fumetti che vanno bene dai 7 ai 77 anni di età. Certo, alcuni titoli sono meno accessibili ai lettori più giovani in quanto troppo politici, tropo complessi. Ma constatiamo che anche il lettore di una decina d’anni di età divora volumi come Vercingetorige e Carlo Magno, per esempio.

Le traduzioni cominciano a moltiplicarsi attraverso il mondo, toccando paesi poco aperti al fumetto europeo (Malesia, Colombia…) grazie a questo interesse per la Storia. Certo, la selezione dei personaggi è fatta secondo le predilezioni locali. Se personaggi importanti della Storia francese come Jaurès o Filippo il Bello stentano a coinvolgere al di fuori delle nostre frontiere, personaggi emblematici come Napoleone o Luigi XIV o altri più internazionali beneficiano di un chiaro appeal. Solimano e Saladino, per esempio, interessano la Romania, la Turchia e i paesi arabi. Le edizioni Mondadori hanno chiaramente operato una prima scelta nella lista dei personaggi disponibili secondo l’interesse attribuito al pubblico italiano.

Shop

News correlate

Lutero, sesto volume di Historica Biografie

Anteprima 9 ottobre 2017

Dal 13 ottobre in edicola, fumetteria, libreria e online

Leggi tutto »

Robespierre. Egli sa che il potere non si dà. Si prende.

Anteprima 11 settembre 2017

In edicola, libreria, fumetteria e online dal 15 settembre 2017

Leggi tutto »

Altre News

Bataclan – Terrore a Parigi, volume speciale di Historica

Anteprima 17 ottobre 2017

Disponibile in libreria, fumetteria, edicola e online dal 20 ottobre 2017

Leggi tutto »

Elric – Il lupo bianco, 18° volume della collana Prima

Anteprima 16 ottobre 2017

Disponibile dal 20 ottobre in edicola, libreria, fumetteria e online!

Leggi tutto »