Alix è un giovane gallo, reso orfano e schiavo dalla guerra. Impietosito, il governatore romano di Rodi, Onorio Galla, lo adotta, per morire in seguito tra le sue braccia. Alix si ritrova cittadino romano ed erede di una considerevole fortuna, ma non rinnega il suo passato, né accetta di vivere nell’ozio. Piuttosto sceglie di viaggiare attraverso l’Italia e l’Europa del I secolo a.C., mentre a Roma la Repubblica è straziata dal confronto tra i consoli Pompeo e Cesare.