Un gruppo terrorista di islamici radicali, la Setta degli Assassini, al comando del machiavellico Zmalek, progetta di far esplodere quattro bombe chimiche nel cuore delle principali metropoli degli Stati Uniti d’America. Un piano di cui, però, nel corso di una missione in Medio Oriente, sono venuti a conoscenza due agenti speciali della CIA, l’inquieto Jared Gail e il suo “gemello” Duane Els (un monomaniaco della saga cinematografica di Guerre stellari).

Dopo aver riferito le informazioni acquisite al loro caposezione, Troy Robredo, la coppia di militari incomincia a indagare intorno ad alcune parole-chiave, tra le quali spicca la misteriosa sigla IPCON. E nel farlo riesce alfine a scoperchiare un apocalittico vaso di Pandora. Usufruendo del supporto logistico di Saskia – un’agente che sta contemporaneamente affrontando una dolorosa causa di divorzio – Jared e Duane scoprono, infatti, che IPCON è una sezione deviata della DIA (asset dell’intelligence statunitense), i cui vertici rispondono agli ordini diretti del politico Morris Krove. Direttore del gabinetto di sicurezza della presidenza USA, questi, oltre a essere un falco conservatore privo di scrupoli, è pure un fanatico religioso che ambisce a trasformare la nazione in una teocrazia retta dal fondamentalismo cristiano. Ma il fatto più sconvolgente è che proprio Krove intende mettere le armi di distruzione di massa nelle mani di Zmalek. Psicotico e depravato; assistito da Schollten, suo sanguinario luogotenente, Krove intende, di fatto, perseguire il proprio obiettivo esasperando fino alle estreme conseguenze le tensioni religiose internazionali. E per lui non ha alcuna importanza se la nascita del nuovo Impero americano richiede l’immondo sacrificio di centinaia di migliaia di suoi concittadini. Sfuttando, quindi, le capacità d’infiltrazione e di combattimento di due agenti di IPCON – Scarlett Cossier e Jermaine Lavigne – Krove continua a reggere i fili che dovrebbero tramutare il leader della Setta degli Assassini in un inconsapevole burattino. Non ha potuto tuttavia tenere conto del legame sentimentale che, senza alcun preavviso, è nato tra Scarlett e Jared. Inoltre, nonostante il rapimento di Troy Robredo – torturato da Lol Wrangler, un sicario esperto in operazioni sporche – non è riuscito a ostacolare la ricerca della verità da parte del protagonista principale della vicenda.

Una verità conquistata a costo di enormi sacrifici: perché nella vita di Jared – giunto perfino a un passo dal suicidio – non solo è ricomparsa Nahlia, una sua perduta amica d’infanzia, ora al fianco di Zmalek, ma anche un’altra ragazza, l’italiana Monica Gigli, che attraverso una moneta antica gli ha fatto sorgere il terribile e arcano sospetto di essere in qualche modo la reincarnazione di Giuda Iscariota, responsabile, duemila anni prima, della cattura e della condanna a morte di Gesù Cristo. Forse la missione di Jared volta a salvare gli Stati Uniti dall’avvento della dittatura, non è altro che una forma di riscatto ultraterreno portata avanti da uno dei più grandi traditori della storia dell’umanità?