Julien Sorel, un diciannovenne di origini modeste ma istruito e ambizioso, viene assunto dal signor de Rênal, sindaco della cittadina di Verrières, come precettore dei suoi figli. Riesce a poco a poco a sedurre la signora de Rênal, ma quando uno dei bambini si ammala gravemente, la giovane borghese pensa che si tratti del castigo divino e viene presa dal rimorso. Non appena il signor de Rênal riceve una lettera anonima che denuncia la relazione amorosa di sua moglie, il giovane precettore viene mandato via di casa.