Italiana per nascita, per matrimonio regina di Francia, Caterina de’ Medici è una figura emblematica del XVI secolo. Il suo nome è irrimediabilmente associato alle guerre di religione tra cattolici e protestanti. Favorisce una politica di conciliazione, è instauratrice in Francia della libertà di coscienza ai protestanti e ha più volte tentato di accettare il concetto di “tolleranza civile”. Anche se il suo ruolo nel massacro di San Bartolomeo ha contribuito a fare di lei una persona controversa, Caterina de’ Medici è sempre stata guidata da un solo desiderio: difendere l’idea della regalità francese a tutti i costi.