Il presidente JOHN FITZGERALD KENNEDY, alias J.F.K., viene brutalmente assassinato il 22 novembre 1963 a Dallas. Grazie alla giovane età, alla vita privata, al momento storico che ha saputo incarnare e alla tragica fine, fa parte dei leader politici che sono entrati nella leggenda. Ma dietro al mito, portato avanti in primo luogo dal clan Kennedy, c’è un presidente che, durante i mille giorni di un mandato interrotto, ha lasciato la sua impronta nella storia americana e internazionale con le sue prese di posizione in favore dell’integrazione razziale e le azioni contro l’URSS durante i momenti più drammatici della Guerra Fredda.

Acquista la collana completa su MondadoriPerTe.it