Isa è una fanciulla aristocratica che viene privata dell’identità e del titolo nobiliare. Cresce in convento, tra insopportabili vessazioni e propositi di vendetta. Il destino la riporta nel suo ambiente, sebbene con un altro nome e con un ruolo che ella ritiene non consono al proprio rango. Dopo alcune crudeli disillusioni, si mette in viaggio, mascherata da ragazzo e con l’amica che l’ha tradita, a bordo di un grande veliero della Marina Reale francese, dove incontra casualmente quello che diventerà il suo compagno di avventure, il nostromo bretone Hoel. Un grande affresco storico di ambientazione marina, in cui la ricerca della verosimiglianza (storiografica, geografica, iconografica) supporta le trame del racconto divenendone ingrediente essenziale.