Il barone Charles de Villemont è costantemente alla ricerca di soldi, al punto di sposare Mathilde e concederle il titolo in cambio di una cospicua somma di denaro. Il conte è anche a capo dei loschi traffici della sua regione e, insieme al cugino, conte di Charlant, ha commerci leciti e illeciti, finanche in armi col nemico prussiano. Intorno a loro, la Francia del XIX secolo sta cambiano, passando da una nobiltà rurale e sfaccendata a una borghesia imprenditoriale che usa i capitali per sfruttare la tecnologia del vapore e dare vita alla nascente industria.
Tra intrighi di palazzo, mai troppo lontani da Parigi e dall’imperatore Napoleone III, amori non corrisposti e intendenti che dissimulano i loro veri compiti, i fratelli Stalner affrescano un “racconto in costume” che entra di diritto tra i fumetti storici meglio congegnati degli ultimi anni.