1478, la guerra dei cent’anni è terminata da qualche tempo e gli inglesi sono stati scacciati dal continente. Ma il secolare conflitto ha un lascito terribile; masnade di soldati mercenari al soldo del maggior offerente sono ora senza padrone, capaci di sopravvivere in pace solo come hanno fatto in guerra: assaltano villaggi e castelli, violentano e depredano. In questo scenario di brutalità e terrore un cavaliere dal volto sfigurato cerca il riscatto dalle sue colpe affrontando la morte. Al suo fianco un ragazzo, Aniceto, un unico sopravvissuto di un villaggio devastato, e la Mariotta, una giovane da tutti ritenuta una strega, forse solo per la sua indole indipendente e fiera. Un Medioevo in cui le avventure oniriche dei protagonisti si fondono con la verosimiglianza storica, grazie al talento di Fracois Borgeon.