Settembre 1812, Napoleone e la sua grande armata entrano a Mosca senza incontrare la minima resistenza. La città è deserta. Dove sono i suoi abitanti? E i viveri? La sera dell’indomani, il quartiere dei mercanti Kitaj-Gorod è in preda alle fiamme. Bne presto l’incendio si propaga alle costruzioni in legno di abete. Impossibile contrastarlo: le pompe anticendio sono scomparse. E’ una trappola! Così la spaventosa campagna di Russia che, al termine dei suopi sei mesi di durata, vide perire oltre trecentocinquantamila uomini e dimostrò al mondo che Napoleone no era invincibile. Frédéric Richaud e Ivan Gil firmano uno speettacolare adattamento a fumetti sulla più tragica ritirata militare della storia.