La vita di Adah, nata schiava e figlia di una schiava e di un possidente bianco. La scoperta della realtà in cui vive, il passaggio dall’infanzia all’adolescenza, l’incanto dei primi amori quando arriva la guerra civile americana. E poi la vita in città, il sogno infranto di un amore, il lavoro in un bordello e la speranza di un mondo in cui davvero tutti possano avere gli stessi diritti e gli stessi doveri. Anche in questo episodio l’entrata in scena di Ken Parker è solo nelle ultime pagine. Ma quanto mai significativa e struggente.